Di croci e crocette

Mission_Rodrigo_MendozaCerto che è strana la festa dell’Esaltazione della Santa Croce, che è appena passata. Ci pensavo ieri, in macchina, in un lunedì uggioso di metà settembre, quando le vacanze sono un ricordo lontano, e il traffico, gli orari serrati del lavoro, l’organizzazione mentale di tempi e spazi è la traccia della quotidianità. Pensavo che è strano esaltare qualcosa che fa paura a tutti, che ricorda la fragilità e la debolezza, che ci parla di morte, senza tanti complimenti.

Continua a leggere

Annunci

A piedi nella notte

giro sette chiese

Mi fa male un polso. Devo ancora finire di svuotare lo zaino delle vacanze. Sono stanca, e ho dormito poco. Mi fa fatica il pensiero di camminare tutta la notte. Ho troppe cose da fare sabato mattina, e non posso passarlo a dormire. Il pezzo verso San Lorenzo. Tante persone da guidare. Le cuffie che non funzionano. Il pezzo verso San Lorenzo. Ho la voce bassa e ho paura di prendere freddo. Il pezzo verso San Lorenzo . E se piove? Oggi non riuscirò a riposare abbastanza per stasera. Lavoro domenica, e non riuscirò a recuperare il sonno. E poi…c’è il pezzo verso San Lorenzo.

Queste sono solo alcune delle numerose, insistenti obiezioni (tentazioni), che si affacciano puntualmente alla vigilia di ogni giro delle Sette Chiese. Continua a leggere

Armi di battaglia

Non pensavo di scrivere di stretta attualità oggi, anzi, avevo in mente tutta un’altra cosa. Però quello che è successo a Roma in queste ore mi ha impressionato, inutile nasconderlo. Non ho ancora 30  anni, il lavoro è un’ incognita, e seguire le cronache politiche del nostro paese ultimamente mi da la stessa piacevole sensazione che può dare una martellata sulle gengive.  Vivo a Roma, ad una distanza di 20 minuti in motorino da tutto, anche da San Giovanni. Insomma avrei avuto tutte le carte in regola per scendere in piazza e  manifestare.

Continua a leggere